Posts tagged ‘personaggi’

20 aprile 2017

Saturnino Vallorani dona un’altra opera alla parrocchia SS. Annunziata

Saturnino Vallorani ha aumentato la collezione di opere sacre donate alla parrocchia della SS. Annunziata. Prima la Via Crucis, poi la statua della Madonna SS. Annunziata, quindi il Cenacolo e ora la Fonte Battesimale che è stata collocata davanti all’altare, ben visibile da tutti. Tutti lavori fatti su legno con le sue mani, mani di contadino, come lui si definisce. Tutta la comunità è riconoscente a questo artista, persona umile, schiva ed educata come poche.

read more »

29 dicembre 2016

Stanislao e Rosa

marc1Stanislao Marcantoni (1876 – 1961) da ragazzo fa il cocchiere a Jesi presso un conte. Incontra Rosa Garbuglia (1881 – 1962), originaria di Civitanova e, nel 1910, la sposa. Si stabiliscono a Montecosaro, in via Cavour n°41, zona Casseretto/Lo Vallo’ e fanno cinque figli: Fidalma, Maria (mamma di Don Angelo Lelli), Marino, Armando (padre di  Valerio, Claudia, Pier Alberto e Loris) e Mario (per tutti Corrado). Inizialmente trova lavoro presso una fabbrica di chiodi che si trovava nei pressi dell’attuale Teatro delle Logge. La fabbrica cessa l’attività e Stanislao inizia a fare lavori più autonomi, come il trasportare carbone con il somaro e il fare lavori giornalieri in campagna presso agricoltori.

read more »

5 agosto 2015

Un uomo chiamato “Cavallo”

11222458_736244143171127_908785046954242580_nSe all’anagrafe risulta essere Walter Angeletti, per tutti gli amici è stato sempre e solo “Cavallo”. Vorrei anch’io ricordarlo così. Partendo proprio dal soprannome (in questa consuetudine Montecosaro non lo batte nessuno). Probabilmente è stato “battezzato” così perché fin da piccolo ha frequentato la stalla di suo padre, Annibale Angeletti, che utilizzava il trasporto del cavallo col calesse per recarsi in campagna ad eseguire il lavoro di fabbro ferraio. Ma io penso che il nomignolo sia scaturito dal fatto che, come tutti i bambini d’allora, passava l’intera giornata a giocare e correre come un puledro per le vie del paese. È stato Giacomo Scipioni, il figlio di Italo de Gaglina, il primo a chiamarlo così.

read more »

11 gennaio 2015

Montecosaresi con personaggi famosi

Questo slideshow richiede JavaScript.