Archive for ‘Personaggi’

20 novembre 2017

Andrea Giandomenico si racconta su Radio Linea

Le Marche vanno oltreoceano grazie agli scatti del nostro amico Andrea Giandomenico che ha ideato un progetto per esportare le nostre tradizioni in America. E’ uscito infatti sulla rivista”Street Photography Magazine”, grazie alla collaborazione con Gina Williams e Bob Patterson, un articolo in cui si parla della nostra terra raccontata da foto, per lo più in bianco e nero, di momenti di vita vissuta. Domani martedì 21 novembre dalle ore 14:00 Andrea Giandomenico sarà su Radio Linea canale 114 del digitale terrestre, per raccontarci questa esperienza. Sembra essere inarrestabile questo fotografo amatoriale montecosarese che vive la sua passione contornata da successi e riconoscimenti, ma che non dimentica le sue origini.

Annunci
19 novembre 2017

Quelli nati negli anni ’50

In genere accade che ci si incontri fra vecchi amici in occasioni liete (matrimoni, feste o eventi vari) o in occasioni assolutamente non liete (funerali). E’ esattamente da questa seconda opzione che è nato tutto. Raffaele, Sandro, Massimo e Giancarlo incontrandosi in occasione di un recente funerale, si sono messi a parlare del più e del meno e a ricordare i vecchi tempi. Da quella conversazione è nata l’idea di organizzare un pranzo con tutti i nati negli anni ’50 (con qualche eccezione), quindi i ragazzi che hanno “vissuto” Montecosaro Centro Storico dagli anni ’60 agli anni ’80. Un giro di telefonate e via, ci si ritrova oggi a pranzo al ristorante Porfiri in oltre trenta persone. 

read more »

18 novembre 2017

Lo Street Photography Magazine dedica un articolo ad Andrea Giandomenico

Sempre più in alto il bravo fotografo montecosarese Andrea Giandomenico, ideatore di un progetto presentato negli Stati Uniti, relativo alla nostra regione, “Le Marche”. Lo Street Photography Magazine gli ha dedicato un bell’articolo, scritto da Gina Williams e Bob Patterson, dove si parla della sua passione per la fotografia e per i viaggi, della sua regione, definita terra di gente umile e laboriosa e profondamente radicata nelle tradizioni contadine e delle sue prospettive future. A seguire l’articolo:

read more »

12 novembre 2017

Lorenzo Baldassarri: Qualifiche non facili

Lorenzo Baldassarri: “Le qualifiche non sono state per niente facili e di questo sono dispiaciuto. Abbiamo cambiato più volte il settaggio della moto, senza trovare la giusta direzione. Ho lavorato tanto con i miei meccanici, ma nonostante tutto non sono riuscito a trovare il buon feeling che ho sempre avuto.  Ora abbiamo analizzato ogni singolo dettaglio e sono sicuro che abbiamo trovato la miglior soluzione per il warm-up. Farò tutto il possibile per ottenere una prestazione degna di un gran finale di stagione”.

read more »

5 novembre 2017

Il discorso del 4 novembre di Albino Mataloni, presidente provinciale dell’Associazione Combattenti e Reduci

Il montecosarese Albino Mataloni, come molti sapranno, è il Presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci della Provincia di Macerata e come ogni anno, in occasione della ricorrenza del 4 novembre, festa dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate, davanti al monumento dedicato ai caduti di guerra, alla Stazione di Montecosaro, interviene con un significativo e toccante discorso. La prima parte è rivolta agli alunni, la seconda alle autorità e ai concittadini.

read more »

21 ottobre 2017

Quando a Montecosaro c’erano “I Kappa”

Un gruppo importante nella nostra storia musicale è stato sicuramente quello de “I Kappa” che per un certo periodo è diventato il punto di riferimento dei giovani Montecosaresi. Con il leader carismatico Saverio Comodo, voce e chitarra solista, suonavano Giancarlo Regnicoli cantante e chitarra accompagnamento, Fabrizio Quattrini (e poi Antonio Illuminati) alle tastiere, Giuseppe Perugini al basso, Giuseppe Ricciotti alla batteria. Il loro impresario era il maestro Franco Venanzetti che li guidò con competenza e professionalità nei vari teatri e dancing della provincia. Tra i loro pezzi forti in scaletta non mancavano mai “Monia”, “Senza luce”, “Give me some love”, “Jesael”, “Guarda”, Money Money”. Mentre la loro sigla musicale era immancabilmente “Have you never seen the rain”.

read more »

15 ottobre 2017

“Eterno Bambino” un brano che i Poemusprod hanno dedicato all’indimenticabile Andrea

“Eterno Bambino”. Una canzone dei Poemusprod dedicata ad Andrea Capozucca ad un mese dalla sua scomparsa. Interpretata da Luca Di Bonaventura, che ha curato anche gli arrangiamenti musicali, la produzione e il mix audio e video. Il testo è di Massimo Cardelli. Collaboratore agli arrangiamenti musicali Mauro Giorgini.

13 ottobre 2017

Franco Boschi: un grande ciclista montecosarese

Franco Boschi, detto Busco, è stato il più grande ciclista di Montecosaro. Come dilettante vinse numerose corse, tra cui la Coppa Notari a Loreto, la Coppa San Marone a Portocivitanova, la Perugia-Amelia, la Coppa Lancione a Camerano, la Coppa Santucci a Perugia, la Coppa Evengelisti sempre a Perugia. Nella Coppa Annibali a Jesi riuscì a vincere battendo fior di corridori come Vito Taccone e Livio Trapè. Mentre nella prestigiosa Coppa Sabatini a Peccioli in terra Toscana si classificò al terzo posto dietro a campioni come Bitossi e Zilioli. Fu anche campione marchigiano nei dilettanti, oltre a campione provinciale e regionale nella categoria veterani. Inoltre ha vinto due Giri delle Marche, tre campionati regionali a cronometro a squadre, con un totale superiore alle sessanta vittorie. Tra cui il Campionato Europeo, con un secondo posto nel titolo italiano.

read more »

13 ottobre 2017

Carlo Perugini: un campione di motociclismo di origini montecosaresi

Carlo Perugini, un grande campione che pochi ricordano. Nato a Recanati, ma di origini montecosaresi, insieme a Franco Uncini ha infiammato i tifosi delle due ruote negli anni settanta. Carletto, come ancora lo chiamano tutti, ha debuttato a Misano nel 1974. Ha disputato numerose gare in tutte le classi motociclistiche, correndo per importanti case di quel periodo: Laverda, Ducati, Suzuki, Sanvenero. I suoi rivali erano campioni del calibro di Agostini, Ferrari, Cereghini, Uncini, Roberts, Mamola, Lucchinelli, Lansivuori, Cecotto, Katayama, Rossi (Graziano, il papà di Valentino). Tra le sue vittorie più prestigiose ricordiamo due gare del “Campionato Junior” del 1977 a Vallelunga e Misano, dove si è anche aggiudicato “La 4 ore” e soprattutto la conquista del titolo italiano nella prestigiosa classe 500 (oggi moto GP) ottenuta nel 1979. Ciao Carlè, ti aspetto sempre per regalarti il libro con le tue imprese.

read more »

13 ottobre 2017

I falegnami montecosaresi

Falegname: la parola stessa indica con precisione il significato della professione. Un tempo ce n’erano tanti nei nostri paesi. Come ogni artigiano dell’epoca, eseguivano il lavoro esclusivamente a mano. Nel caso specifico, gli strumenti più utilizzati erano la sega per tagliare e la pialla per levigare il legno. A Montecosaro, ne ricordo diversi: Ugo, Basso e Arnoldo Bassi, Angelo Rogani (Trambola), Adriano Piolo, Enzo Angeletti, Augusto Garbuglia, Benito Lelli, Gaetano Giusepponi, Giovanni Garbuglia (Zippo), Guglielmo Serafini (Ciaccalappe), Siro e Mario Capponi, Mario Marinelli, Fulvio e Roberto Gattari (Lo Carino).

read more »