Mascherine e Green Pass: cosa cambia dal 1° maggio

Da domani, 1° maggio, cambiano tutte le regole anti-contagio Covid. Dal lavoro alla scuola, dai trasporti al tempo libero, fino ai viaggi. Come anticipato, Mascherina e Green Pass saranno utilizzati molto meno. Ecco dove sono ancora necessari e dove non servono più:

MASCHERINA

Trasporti
Rimane obbligatoria la mascherina Ffp2 fino al 15 giugno per qualsiasi mezzo di trasporto pubblico locale (autobus, metropolitane, tram, trasporto scolastico) e a lunga percorrenza (aerei, traghetti, treni, pullman, aliscafi).

Cinema, teatri, palazzetti dello sport e concerti al chiuso
Fino al 15 giugno i dispositivi di protezione individuale andranno indossati per eventi che si svolgono al chiuso, quindi nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e altri assimilati.

Stadi e concerti all’aperto
Nei luoghi all’aperto è obbligatorio avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie e di indossarli qualora si configurino assembramenti.

Bar, pub, ristoranti, supermercati, centri commerciali, negozi
Si può entrare senza mascherina, anche se è raccomandabile usarla.

Impianti di montagna
La mascherina non è più obbligatoria sulle funivie e sugli altri impianti di risalita.

Al lavoro
L’obbligo di mascherina decade per tutti i lavoratori a eccezione di chi lavora nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali, incluse le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistite (Rsa), gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti. Resta la sola raccomandazione a “indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico”. Attenzione però: le aziende private possono decidere in autonomia se trasformare la raccomandazione in obbligo ancora fino al 15 giugno.

GREEN PASS

Viaggi
Per viaggi all’estero le regole cambiano a seconda dei Paesi di destinazione ma il green pass nella sua forma “base” (vaccinazione, guarigione o tampone negativo) continuerà a essere necessario per l’ingresso nei Paesi dell’Ue. Per viaggi verso l’Italia, fino al 31 maggio si dovrà esibire il green pass base.

Ristoranti, piscine, parrucchieri, palestre, musei e altre attività
Per palestre, piscine, centri benessere, ristoranti, stabilimenti, parrucchieri, centri estetici, musei, spettacoli e altre attività la Certificazione non è più necessaria e strutture e attività sono

Strutture sanitarie e sociali
Chi entra nelle strutture sanitarie e sociali (dagli ospedali alle Rsa), sia come utente che come visitatore, non solo dovrà indossare sempre la mascherina fino a al 15 giugno, ma dovrà anche mostrare il proprio Green Pass fino alla fine del 2022.

Scuola
Si continuerà a usare la mascherina fino alla fine dell’anno scolastico. Sono obbligati a rispettare la misura sia gli alunni dai 6 anni in su, che i docenti, che il personale scolastico e anche gli esterni (genitori, fornitori, cuochi) nel momento in cui accedono all’interno degli edifici scolastici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.