Nuovo decreto covid: cosa cambia

Il Governo ha varato il nuovo Decreto Covid, detto anche Decreto Festività. Fra divieti e obblighi, ecco tutte le regole che entrano in vigore dal 30 dicembre 2021. Il decreto scade il 31 marzo 2022, ovvero alla fine dello stato di emergenza, ma se la situazione dei contagi da Sars-cov2 dovesse migliorare, non è escluso un allentamento delle misure. Necessario però sin da subito è il rispetto di tutte le misure previste per il contenimento della pandemia da coronavirus.

Bar e ristoranti
E’ possibile consumare cibi e bevande al banco o al tavolo – quindi al chiuso – soltanto se si ha il Super Green Pass.

Feste, eventi e concerti
Fino al 31 gennaio sono vietati feste, eventi e concerti che prevedano assembramenti di persone in spazi aperti.

Discoteche e locali simili
L’attività di discoteche e sale da ballo è sospesa fino al 31 gennaio. Dall’1 febbraio si può entrare in discoteche, sale da ballo e locali simili dove si svolgono feste o eventi assimilabili – ad esempio luoghi nei quali si svolga musica dal vivo – solo con il Super Green Pass e l’esito negativo del tampone.

Rsa e strutture sanitarie
Per l’accesso dei visitatori alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice, sarà necessario avere la terza dose di vaccino fatta o due dosi di vaccino e un tampone antigenico rapido o molecolare.

Dove serve il Super Green Pass
Servirà per entrare musei, mostre e luoghi della cultura, piscine, palestre, centri benessere e poter fare sport di squadra, per frequentare centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali, centri sociali e ricreativi, sale da gioco, sale Bingo e centri scommesse. Nelle zone gialle e arancioni per fruire dei servizi, spostarsi e svolgere attività di ogni genere. Tutte queste disposizioni non valgono, invece, per i cittadini che hanno meno di 12 anni di età.

Validità Green Pass
Il certificato verde dal primo febbraio 2022 non sarà più valido nove mesi, ma ne durerà sei.

Terza dose
Per il richiamo vaccinale, ovvero la cosiddetta terza dose, non si dovrà più aspettare cinque mesi dalla seconda dose. Ne basteranno quattro.

Scuole
Il Governo mette a disposizione fondi per uno screening approfondito degli studenti in vista del rientro a scuola dopo le festività natalizie.

Ingressi in Italia
Saranno rafforzati i controlli sulle coste, alle frontiere e negli aeroporti, dove verranno svolti tamponi ai viaggiatori che arrivano in Italia dall’estero. In caso di tampone positivo, il viaggiatore in questione viene messo in isolamento fiduciario per dieci giorni e, dove necessario, viene portato in un Covid Hotel.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.