Ufficiale: le Marche tornano in zona gialla. Ecco cosa cambia con il nuovo Decreto

Dopo settimane di chiusure e sacrifici, oggi a seguito del consueto monitoraggio Iss dell’emergenza Covid, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha comunicato al Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli che le Marche, da lunedì prossimo, 26 aprile, torneranno in zona gialla.

Ecco cosa cambia, dopo il collocamento in zona gialla, per la nostra regione da lunedì 26 aprile:

– Circolazione
Conferma del divieto di circolazione tra le 22:00 e le 5:00 (ma non si escludono modifiche nelle prossime settimane), salvo motivi di lavoro, salute o urgenze da giustificare con autocertificazione.

– Spostamenti e Certificazione Verde
Sarà possibile spostarsi da una regione all’altra anche se si tratta di zone rosse o arancioni, ma con la nuova “certificazione verde”. Inoltre sarà consentito – ma al momento fino al 15 giugno – andare a trovare amici e parenti in un’abitazione privata fino a un massimo di 4 persone (prima il limite era 2). La certificazione verde, necessaria per spostarsi da una regione all’altra, andrà a chi:

  • si è vaccinato, cioè a chi ha completato il ciclo di vaccinazione (dura 6 mesi dal termine del ciclo prescritto)
  • si è ammalato di Covid ed è guarito (dura 6 mesi dal certificato di guarigione)
  • ha effettuato un test molecolare o rapido con esito negativo (dura 48 ore dalla data del test)

– Bar e ristoranti
Bar e ristoranti potranno servire ai tavoli a pranzo e a cena, ma solo all’aperto.

– Scuole
Fino alla conclusione dell’anno scolastico scuole in presenza su tutto il territorio nazionale dal nido alla terza media. L’attività si svolgerà almeno al 50% in presenza per le scuole superiori. All’università, fino al 31 luglio, le attività didattiche e curriculari saranno svolte prioritariamente in presenza, secondo i piani di organizzazione della didattica e delle attività curriculari predisposti nel rispetto delle linee guida e dei protocolli di sicurezza.

– Attività Sportiva
Sarà consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva, anche di contatto. Vietato l’uso degli spogliatoi.

– Musei e Spettacoli
Riapriranno al pubblico musei, cinema, teatri, sale concerto e live club a patto che ci siano posti a sedere preassegnati e che sia garantita la distanza di un metro l’uno dall’altro. La capienza massima consentita è del 50% di quella massima e comunque non superiore a 500 spettatori al chiuso e 1.000 all’aperto.

A seguire poi potranno aprire:
  • Dal 15 maggio Piscine all’aperto e Stabilimenti Balneari.
  • Dall’1 giugno al chiuso Bar, Ristoranti e Palestre. Manifestazioni ed eventi sportivi di livello agonistico, con limitazioni di pubblico.
  • Dall’1 luglio Fiere, Congressi, Centri Termali, Parchi Tematici e di Divertimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.