Verso il ritorno in classe dopo Pasqua per gli alunni fino alla prima media

L’unica novità, confermata dal presidente del Consiglio Mario Draghi nella conferenza stampa al termine della cabina di regia Covid sul nuovo decreto, è il ritorno in classe, anche in zona rossa, per gli alunni degli asili nido, delle scuole materne, delle elementari e della prima media.

Dall’incontro emerge anche che non ci saranno zone gialle: fino al 30 aprile saranno confermate le misure oggi in vigore che prevedono solo zone arancioni e rosse.

Per il resto dovrebbero essere confermate tutte le restrizioni. Nessun allentamento per bar e ristoranti, dunque, che resteranno chiusi (consentiti solo l’asporto e la consegna a domicilio). Mentre la riapertura dei cinema e teatri, che era stata prevista per domani, 27 marzo, slitterà presumibilmente a maggio.

In merito ai controlli per il rispetto delle misure anti-Covid, il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese ha dichiarato: “Le forze dell’ordine continueranno a operare con scrupolo, ma anche con profondo senso di umanità. C’è un senso di stanchezza diffuso, soprattutto i più giovani iniziano a sentire il peso di una situazione di incertezza generalizzata che si protrae da oltre un anno. Ma dobbiamo tutti stringere i denti perché la campagna di vaccinazione è entrata in una fase cruciale. Non è il momento di abbassare la guardia, dobbiamo essere estremamente responsabili anche in vista della Pasqua“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.