Un’intensa ed emozionante serata tra amici il secondo appuntamento di “Coincidenze”

29 novembre 2019 – Il Bi-nario accende le luci per il secondo appuntamento di “Coincidenze”, il fortunato format organizzato dall’associazione Umani eventi che propone l’arte in una chiave di lettura che arriva davvero a tutti. Appena apri la porta ti immergi subito in quella che è l’aria del salotto di casa, dove non esiste più un palco ma, per contenere tutto il pubblico che sceglie questa serata, ci si siede un po’ dove capita, sulle poltroncine, sui cuscini, sulle scale, qualcuno resta in piedi eppure non fa perdere la sensazione di trovarsi a una chiacchierata tra amici.

Apre la serata Marco di Pasquale, uno degli organizzatori, con un’emozionata ed emozionante Jessica Vesprini che ci racconta di questo “Arsenale” (dal titolo del libro) che è un po’ la vita di tutti noi, che ci spinge a curiosare tra i meandri della nostra anima, da cui non avremo forse mai le risposte, se non ancora mille dubbi. Eppure traspare la solarità propria di un modo tutto suo di affrontare la vita.

A questo si aggiungono le foto del fotoreporter Claudio Colotti che ci racconta di una realtà in contrasto con le parole, come i suoi scatti in bianco e nero, che lo contraddistinguono in alcuni tratti marcati, donando un’intensità forte a quello che è a volte il senso della vita. Un lavoro in cui Jessica, Claudio e l’attore Luis Marreiros si sono immersi per dare forma e forza a un connubio di parole, immagini ed emozioni che si sono sprigionate non solo durante il reading.

Tre personaggi, tre artisti, che hanno messo a nudo una parte, forse quella un po’ folle dell’artista, che è insita un po’ in ognuno di loro, per realizzare un progetto che ha lasciato stupiti i partecipanti. Una serata in cui protagonista non è solo l’arte, non solo l’opera finale bensì il percorso attraverso il quale ognuno di loro si è incamminato con tutte le difficoltà di unire tre visioni diverse per dare vita a un unico apprezzatissimo insieme.

Cosa lascia “Coincidenze”? Lascia un grazie a chi ha partecipato, lascia delle domande aperte, lascia la voglia di chiacchierare davanti a un bicchiere di vino, lascia il cellulare spento in tasca e la voglia di fermarsi a sedersi su un cuscino, guardare un esile ma emozionante Luis riempire lo spazio con la sua intensa rappresentazione. Lascia le parole di Jessica a riempire l’aria lasciandole appese come gocce di rugiada di una notte qualunque…che qualunque invece non è…

Lascia sullo sfondo geometrie animate che ti portano in un’altra dimensione, quella che tocca le corde più intime della nostra anima, attraverso una nuova visione, inedita forse, di Claudio. E allora questo Arsenale che ognuno ha dentro di sé prende insieme forme, sfumature ed emozioni lasciando la sensazione di aver aperto una nuova porta.

L’associazione Umani Eventi nel ringraziare tutti gli intervenuti dà appuntamento al prossimo evento a dicembre. Per tenervi aggiornati seguite www.umanieventi.it.

Un grazie particolare va a tutti coloro che ogni volta riempiono le stanze del binario rendendolo sempre più vivo e a riprova che ancora una volta l’arte unisce, perché l’arte è davvero di tutti.

Meri Desideri

Questa presentazione richiede JavaScript.

Foto: Sandro Scagnoli e Antonio Pettinari

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.