Al teatro delle Logge: Dr. Alex Paterson (The Orb) + Opening Macchine Nostre

Secondo appuntamento in programma per Mount Echo nato dalla collaborazione con l’associazione ACUSMATIQ MATME, organizzatrice del festival di musica elettronica che si svolge annualmente in Ancona, giunto ormai alla sua quindicesima edizione.

Al teatro delle Logge di Montecosaro, sabato 16 novembre, si esibirà una delle figure storiche di riferimento della ambient house mondiale: ALEX PATERSON, meglio noto come Dr Alex Paterson, fondatore e unico membro permanete dei THE ORB. Gli Orb, hanno ricevuto una grande attenzione da parte della stampa specialistica, grazie anche alla pubblicazione di alcuni album considerati classici della musica ambient ed elettronica.

Alex Paterson ha collaborato con artisti come i Primal Scream, per i quali ha composto la traccia Higher Than the Sun, (Screamadelica 1991), Lee Scratch Perry e il comico Simon Day, ancora con Dave Gilmour (Pink Floyd) Steve Hillage (Gong), Jah Wobble (PiL), ed è anche stato membro del supergruppo ambientale FFWD insieme a Robert Fripp, Thomas Fehlmann e Kris Weston.

Opening set affidato a Paolo Bragaglia e Agostino Maria Ticino, e alla prestigiosa strumentazione synth storica made in Marche.

Prevendita:
https://bit.ly/2pboqxk

Per info:
www.mountecho.it
info@mountecho.it
Tel: 3663574080

In concomitanza con il concerto verrà inaugurata una mostra dell’artista Gaia Benedetti Perinetti Casoni dedicata alla musica e all’espressività artistica del Dr. Paterson e dei The Orb.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.