Elezioni europee e comunali: tutte le informazioni per votare

Il 26 maggio in Italia gli appuntamenti elettorali saranno tre e si voterà dalle 7.00 alle 23.00. I cittadini saranno chiamati alle urne per rinnovare i rappresentanti del Parlamento europeo; in 3.856 Comuni italiani, fra cui Montecosaro, si voterà per il sindaco e per il rinnovo del Consiglio comunale, e in Piemonte si eleggerà il nuovo governatore e si rinnoverà il Consiglio regionale. Vediamo nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere per arrivare preparati ai primi due appuntamenti elettorali, dato che il terzo non è di nostro interesse.

ELEZIONI EUROPEE

Come ogni 5 anni, i cittadini dei 28 stati membri dell’Unione europea (più di 503 milioni di abitanti) sono chiamati a rinnovare i 751 deputati dell’Europarlamento. L’Italia eleggerà 73 (eventualmente + 3 membri in caso di Brexit). Il Parlamento europeo elegge il Presidente della Commissione europea, nomina i commissari e si occupa dell’approvazione delle leggi insieme al Consiglio dell’Unione Europea.

In Italia ci sono cinque circoscrizioni elettorali europee. Gli elettori dovranno scegliere tra i candidati presenti nelle liste della propria circoscrizione di residenza: nord occidentale (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia), nord orientale (Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna), centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio), meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria) e insulare (Sicilia e Sardegna).

La preferenza si esprime tracciando una X sul simbolo del partito o della coalizione. Accanto al simbolo ci sono tre spazi bianchi per indicare i nomi di massimo tre candidati. ATTENZIONE alle seguenti due cose: in primo luogo non è ammesso il voto disgiunto, vale a dire tracciare la X sul simbolo di un partito e scrivere il nome di un candidato che appartiene ad un altro partito. In secondo luogo, se si esprime più di una preferenza (due o tre) bisogna che ci sia un’alternanza di genere: né tutti maschi né tutte donne. Non è obbligatorio indicare una o più preferenze: il voto è valido anche solo barrando il simbolo.

Riguardo al sistema elettorale, in Italia i candidati vengono eletti con sistema proporzionale puro con soglia di sbarramento al 4% e le liste elettorali ammesse sono in tutto 17.

Lo spoglio delle schede delle elezioni europee inizierà alle 23.00 del 26 maggio, una volta chiusi i seggi.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE​

Dei 3.856 comuni italiani che dovranno rinnovare sindaco e consiglio comunale, 239 possiedono più di 15mila abitanti. Alle urne andranno 30 capoluoghi di provincia tra cui: Bari, Cagliari, Campobasso, Firenze, Perugia, Potenza.

Nei comuni con meno di 15mila abitanti, al contrario di quelli sopra questa soglia, non è prevista la fase del ballottaggio. Vince chi ottiene più voti al primo turno (a meno che non si verifichi una perfetta parità fra i due candidati).

Si vota tracciando una X sul nome del sindaco o sulla lista a lui collegata, oppure su entrambi. E’ possibile esprimere due preferenze per il consiglio comunale a patto che siano della stessa lista e di sesso diverso. Non è permesso il voto disgiunto: verrà annullato il voto di chi segna una X sul nome di un candidato sindaco e su una lista di un altro schieramento.

Lo spoglio delle schede delle elezioni amministrative inizierà solo dopo la conclusione di quello riguardante le elezioni europee. Si comincerà lunedì 27 maggio alle ore 14,00 e i risultati dovrebbero essere comunicati lo stesso pomeriggio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.