Un Concerto di Natale “Speciale” a Montecosaro

A Montecosaro, in una gremitissima chiesa di S. Lorenzo Martire si è svolto, il giorno di Santo Stefano, il tradizionale e sempre suggestivo Concerto di Natale per soli, coro, pianoforte e quartetto d’archi, giunto quest’anno alla decima edizione. Protagonista la corale Santa Cecilia, accompagnata dal quartetto d’archi Eudora e dalla pianista Simona Rampioni. Direttore e coordinatore dell’evento il M° Giorgio Quattrini, che ha anche curato tutti gli arrangiamenti e le elaborazioni musicali. Un concerto con un’assenza pesantissima, quella del fan numero uno della corale Santa Cecilia: l’indimenticabile Andrea Capozucca, venuto improvvisamente a mancare lo scorso settembre. Un concerto quindi inevitabilmente venato da un sottile velo di malinconia, trasformato in commozione nel momento il cui l’amata nipote Ester Stigliani gli ha dedicato, in qualità di solista, il negro spiritual “Oh! Happy day”, suo brano preferito che rispecchiava anche in pieno il suo stato d’animo durante eventi e manifestazioni varie: per lui era sempre un “giorno felice”. Altra solista della serata la brava soprano Anna Sabbatini.

Graditissimi ospiti, per il secondo anno consecutivo, i diligenti e coinvolgenti bambini del coro montecosarese di voci bianche “In…canto”, diretti con passione e dedizione dal M° Lorenzo Perugini e accompagnati al pianoforte da Maria Pauri. A conclusione del concerto i due cori si sono riuniti per cantare insieme due classici e brillanti brani natalizi che hanno fatto letteralmente esplodere l’applauso del pubblico presente, entusiasta e sempre molto coinvolto.

Gli organizzatori si sentono in dovere di ringraziare il Comune di Montecosaro per il costante sostegno ed il patrocinio, l’impeccabile presentatrice Maria Tiziana Pepi e don Andrea Bezzini per aver messo a disposizione la bella chiesa di S. Lorenzo.

Gli impegni natalizi della corale Santa Cecilia sono sempre molti e di certo non terminano qui, fra messe cantate e concerti, si protrarranno fino al 14 gennaio. Poi, finalmente, i cantori potranno rilassarsi e godere di un meritato, ma breve periodo di riposo: Pasqua è vicina!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.