I protagonisti del gioco fotografico Montecontest: Marco Cardinali

Ha destato molto interesse il gioco fotografico “Montecontest”, un modo nuovo di promuovere il turismo nel nostro paese: tutte le foto scattate vengono inserite negli account Facebook e Instagram del Comune di Montecosaro e di riflesso migliaia di persone possono ammirare o scoprire le bellezze del nostro paese. Continuano pertanto le interviste relative ai fotografi che hanno partecipato ad almeno tre temi. Dopo Vincenzo Giusepponi, Pierluigi Quintabà, Andrea Giandomenico, Giuseppe Tagliento, Marco Cammoranesi, Danilo Amaolo e Katia Marcucci, è la volta di Marco Cardinali. L’intervista è sempre a cura di Meri Desideri.

Cosa serve secondo te per un buono scatto?
Beh, direi la luce. Che sia naturale o artificiale, si può avere di fronte il migliore soggetto del mondo, la migliore composizione, ma senza la giusta luce, si può ottenere uno scatto mediocre.

Quale è la tua idea di post produzione?
I puristi della fotografia non la amano. Personalmente, da gran smanettone, non ci vedo nulla di male, anzi… E’ come avere una camera oscura (non dimentichiamo che “magheggi” si facevano anche con la fotografia analogica…) con cui provare e riprovare: esposizione, contrasto, luci, ecc, fino ad ottenere una foto che piace. Alla fine quello conta: che sia piacevole, che comunichi il messaggio che vogliamo dare o ricevere.

Hai lasciato per un po’ la fotografia se non ricordo male. Cosa ti ha spinto a riprendere in mano la macchina fotografica?
Si, infatti. Mi sono avvicinato alla fotografia durante gli anni dell’Università. Avevo una reflex Pentax con la quale facevo un sacco di prove, di esposizione, inquadrature, profondità di campo, ecc.. Poi, purtroppo, durante il viaggio di nozze, la macchina sparì e vuoi per i pochi soldi, vuoi per i figli piccoli, vuoi per la rivoluzione digitale che stava avvenendo, per molti anni mi sono dovuto accontentare delle compatte, le reflex digitali erano per me inavvicinabili. Ma era come andare in bicicletta dopo essere sempre stato sopra la moto!!! Così qualche anno fa ce ”so rriato” e mi sono rifatto la reflex! Niente di speciale, ma almeno ho ricominciato un po’ a dare spazio alla creatività!! La fotografia è uno dei pochi modi, se non l’unico, con il quale riesco a sentirmi un po’ artista. C’è chi canta, chi dipinge, chi scrive, chi danza: non so fare niente di tutto questo, per cui con le foto cerco di catturare uno stato d’animo, un’emozione, o di comunicare i miei…

Qualcuno in famiglia condivide la tua passione?
Si, mia figlia Federica ha un buon occhio, ma per ora si applica poco: non ha un maestro paziente …

A seguire alcuni scatti di Marco Cardinali:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.