I tradizionali auguri della BCC alla Casa di Riposo

e37e84e5-a9d3-4c65-b69c-cb70e70b04cbTra le varie iniziative natalizie della BCC di Civitanova Marche e Montecosaro, anche i tradizionali auguri alla Casa di riposo di Montecosaro. “Qui – ha evidenziato Giampiero Colacito, direttore generale della BCC di Civitanova e Montecosaro – c’è l’autentica memoria storica del territorio. Quanti aneddoti personali e quante pagine di storia locale, e non solo, sono conservati in questa struttura!!”. Nel corso dell’iniziativa, alla quale erano presenti anche l’amministratore BCC Maria Tiziana Pepi e il direttore della filiale di Montecosaro Simonetta Tocchetti, sono stati consegnati agli ospiti della struttura i consueti contributi annuali della banca. “Un grande ringraziamento – ha sottolineato Luigi Talamonti, Presidente dell’opera Pia “Gatti” che gestisce la Casa di riposo comunale – va alla BCC di Civitanova e Montecosaro per un motivo molto semplice: perché è sempre al nostro fianco”.

“Ci aspetta un 2016 di grandi progetti”, ha continuato Talamonti, sottolineando come il prossimo anno sarà molto importante: “Dovrebbero sbloccarsi diversi progetti che ci consentiranno di stabilizzare alcune entrate economiche per l’Opera Pia”. Per quanto riguarda l’attività in senso stretto della Casa di riposo: “Abbiamo tutti i circa 50 posti occupati e riceviamo quotidianamente richieste da parte delle famiglie. Questo è senza dubbio il risultato di quanto stiamo facendo, della nomea positiva che ci siamo creati grazie alla professionalità competenza e passione che ci mette tutto il nostro personale, ottimamente coordinato dalla responsabile Ornella Rotilio”.

Alla visita è stato presente anche il Sindaco Reano Malaisi: “La Casa di riposo è un prezioso patrimonio della nostra collettività”, ha detto il primo cittadino, elogiando l’attività della struttura.

_______________________________________________________________________________________________

 
719ce492-379b-40ee-9f78-7bd923131e83Per scambiarsi gli auguri in occasione delle festività natalizie, la BCC ha organizzato la tradizionale cena, alla presenza del Consiglio di Amministrazione e di tutto il personale. Nel corso della serata, che quest’anno si è tenuta presso il ristorante “Il Gambero” di Porto Sant’Elpidio, i vertici della Banca hanno preso la parola per illustrare alcuni dati e alcune linee di sviluppo e per parlare del momento attuale. “Nonostante le difficoltà generalizzate del periodo – ha detto il presidente Sandro Palombini – noi siamo forti della solidità della nostra banca, testimoniata concretamente da dati, numeri, bilancio e indicatori dei profili tecnici”.

Dopo aver evidenziato la particolare situazione economica e di mercato, Palombini ha anche sottolineato “la volontà della nostra banca, così come deliberato dal nostro consiglio di amministrazione, di incrementare l’attività commerciale, soprattutto nei confronti delle piccole e medie imprese e famiglie, mediante sia il miglioramento della struttura organizzativa della Banca che attraverso operazioni di aggregazione con consorelle collocate in zone limitrofe, o  attraverso proposte di acquisizione di sportelli bancari da istituti collocati nel nostro territorio in fase di ristrutturazione aziendale o, nel breve termine, di  trasferimento della proprietà azionaria”.

Il vice presidente Marco Bindelli, anche Amministratore delegato ai rapporti con il movimento cooperativo, ha ampiamente illustrato lo status quo del processo di riforma delle BCC italiane per informare e aggiornare tutto il personale, direttamente e fortemente interessata alla questione. Bindelli ha poi commentato alcune recentissime esternazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi e del Direttore generale di Banca d’Italia Salvatore Rossi che hanno accostato le Banche di piccole dimensioni, come le BCC, a presunte situazioni di difficoltà: “E’ vero esattamente il contrario. Ci sono molte piccole BCC, come la nostra, che vanno assai meglio delle Banche grandi o grandissime. Inoltre le BCC hanno retto la crisi molto meglio delle grandi banche italiane ed hanno sempre risolto al loro interno i problemi delle BCC in difficoltà, senza pesare né sui cittadini né sul resto del sistema bancario, contrariamente a quanto accaduto con l’utilizzo del Fondo di Risoluzione delle crisi a favore delle 4 Banche, che ha visto partecipare finanziariamente il Credito Cooperativo per complessivi 225 milioni di euro, di cui 345.000 euro rappresenta il contributo della BCC di Civitanova Marche e Montecosaro”.

Il Direttore Generale Giampiero Colacito ha poi fotografato lo stato di salute della Banca illustrando dati, numeri e indicatori di solidità del capitale della Banca, della sua liquidità, della redditività e della rischiosità degli attivi: “La nostra Banca fa registrare indicatori primari virtuosi per i vari profili tecnici”. E poi li ha snocciolati uno ad uno, chiosando infine: “Tutti questi indicatori sono disponibili presso le nostre filiali per essere consultati da chiunque, in modo esauriente e trasparente”.

Alla cena ha partecipato il Consiglio di amministrazione al completo ed anche alcuni precedenti Amministratori, tra cui gli amatissimi Alberto Pistilli e Mario Moroncini, a quest’ultimo i presenti hanno approfittato per fare gli auguri per il recente 87esimo compleanno.

c0009992-8c90-4b20-8316-d53ae56561fe

dc8f04b3-4d1b-43d2-85e0-a330259e2e2d

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: