CUCINARE LOW COST: Il panettone di Marzia

702863_10205577495664493_996371690_nColgo l’occasione per augurare a tutto il gruppo Montecorriere un sereno e felice Natale. Vi propongo una ricettina di Marzia Sagripanti che nei ritagli di tempo, dopo la laurea, si cimenta nella creazione di dolci per allietare le papille gustative di papà, mamma, fratello e anche del fidanzato. Questo Natale metteranno sotto i denti il suo panettone. Vi lascio le dosi per un panettone al cioccolato con lievito di birra da 1 kg circa. La preparazione e la realizzazione del panettone ha alla base una ricetta da cui ho preso spunto su un sito che comunemente posta on line alcuni piatti che ho leggermente modificato. Per realizzarlo occorrono due impasti che di seguito provo ad illustrare.

Primo impasto:

  • 245 g di farina manitoba
  • 60 g di lievito di birra
  • 75 g di zucchero 
  • 90 g di acqua
  • 60 g di tuorli
  • 85 g di burro ammorbidito

Il lievito va in acqua tiepida e lo zucchero nella planetaria, unite la farina e fate amalgamare l’impasto; aggiungete i tuorli e procedete con l’impasto finchè il composto si stacca dalla ciotola. Aggiungete il burro e procedete con l’impasto finchè non risulterà ben amalgamato. Mettete l’impasto in una ciotola, coperta da un panno, in un luogo tiepido per circa 14 ore (il tempo della lievitazione può variare io ho fatto così). Alla fine l’impasto dovrebbe essere triplicato o quasi.

Secondo impasto:

  • 60 g di farina manitoba
  • 80 g di tuorli
  • 60 g di zucchero
  • 15 g di miele
  • 90 g di burro ammorbidito
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • ½ stecca di vaniglia: solo i semi
  • 200 g di gocce di cioccolato fondente.

Lasciate a disposizione 1 bicchiere di acqua tiepida per aiutarvi ad amalgamare gli ingredienti, se occorre. Riprendete l’impasto e lasciatelo raffreddare completamente; rimettetelo nella planetaria con la farina, la vaniglia e il miele e procedete con l’impasto fino a incordatura. Unite i tuorli lentamente e il sale, infine il burro. Se vedete che l’impasto tende ad essere troppo asciutto, aggiungete l’acqua tiepida. A questo punto unite le gocce di cioccolato e mescolate lentamente il tutto in modo che l’impasto risulti omogeneo e le gocce ben distribuite. Mettete l’impasto così ottenuto a lievitare, coperto per 1 ora, poi impastatelo con le mani unte di burro in modo da creare una palla; versate il composto in uno stampo di carta per panettone da 1 kg e lasciate nuovamente lievitare in un luogo tiepido per 10/12 ore. Vi consiglio di coprirlo con un telo o con della pellicola da cucina.

Trascorso il tempo necessario, cuocete il vostro panettone in forno preriscaldato statico a 170° per 50 minuti circa. Prima di spegnere il forno, fate la “prova stecchino”. Infilzate ora il panettone con due ferri da maglia e appendetelo a testa in giù per 12 ore. Mangiatelo dopo 3 giorni, lasciandolo chiuso in un sacchetto per alimenti: quando lo aprirete… sentirete un buonissimo profumo pronto per essere mangiato in compagnia. Buon Natale a voi.

Simone Carassai

702863_10205577495664493_996371690_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: