Diversamente……uguali!!!

alunni-con-disabilita_54_2235Un’ora e mezza di lezione davvero speciale alla scuola media P.M. Ricci di Montecosaro per le classi seconda media tenuta da Renata Ciampa dell’associazione disabili in Italia di Civitanova Marche, in collaborazione con L’istituto Comprensivo Sant’Agostino e l’Amministrazione Comunale, per sensibilizzare gli alunni sul tema della disabilità. Dopo la presentazione è stato proiettato un video in cui si descrivono le difficoltà che un disabile in carrozzina incontra semplicemente nel girare per i quartieri di Civitanova, facendo capire agli alunni quanto sia difficile vivere in un luogo in cui non siano state ancora abbattute le barriere architettoniche.

12002805_10206447198371169_8620924209863501633_nSono seguite poi immagini di personaggi noti al mondo dello sport e dello spettacolo che pur avendo disabilità riescono a fare cose straordinarie, pensiamo ad esempio ad Andrea Bocelli cantante italiano nato cieco molto legato alla madre, Simona Atzori nata senza braccia, ma che si è fatta sempre avanti grazie alla forza che le hanno trasmesso i propri genitori, pittrice e danzatrice classica nonché scrittrice, David Anzalone un comico di Senigallia affetto da tetraparesi spastica, il quale è molto autoironico verso se stesso, infine Alex Zanardi il pilota che ha perso le gambe durante una gara di formula uno.

Successivamente sono state mostrate immagini nelle quali si evidenziano come vengono trattate in modo sbagliato le poche attrezzature costruite per i disabili, in particolare l’altalena per disabili installata nel Parco dell’annunziata di Montecosaro che viene usata in maniera impropria dai bambini ed è stata già danneggiata.

“La cosa che più ci ha colpito della chiacchierata di Renè è stato il video in cui ci ha mostrato con quanta facilità lei riuscisse a costruire origami con la pellicola fotografica e il fatto che lei giocasse a pallavolo, nonostante la sua disabilità alle braccia – spiegano Manila Castagna e Barbara Schiavoni alunne di seconda oggi presenti alla lezione – un messaggio profondo che ci ha arricchito sicuramente e ci ha fatto capire la fortuna che abbiamo noi, ma allo stesso tempo la forza che le persone con disabilità dimostrano di avere. Tanto è vero che Renè ci ha spiegato che il termine handicap proviene dall’Irlanda e vuol dire ‘Mano nel cappello’, non dovrebbe essere usato come una parola negativa, perchè le persone con disabilità hanno comunque la capacità di affrontare molti ostacoli e superarli”.

Ne è derivata una chiacchierata tra alunni e la relatrice con una serie di domande alle quali Renata ha risposto raccontando come affronta e ha affrontato la vita di tutti i giorni in relazione agli altri. Al termine della lezione i ragazzi si sono alzati in piedi, alcuni persino commossi per aver capito l’importanza di una giornata come questa, dove hanno imparato che le persone con disabilità non sono persone diverse da allontanare o sottovalutare, perchè sono persone con abilità diverse che come oggi hanno davvero qualcosa di molto bello da insegnarci.

Meri Desideri in collaborazione con Manila Castagna e Barbara Schiavoni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: