Per Anita, ad un anno esatto dalla sua morte

Non sono un melomane, sensibile alle “voci” sì . Di Anita Cerquetti (Montecosaro 1931- Perugia 2014), cantante lirica di fama mondiale seppure con una brevissima carriera, mia “fuggevole” compaesana, sentivo parlare sin dalla mia infanzia, ma non sapevo dove fosse né dove incontrarla. Lei, per me, era una specie di “mistero”, e tale rimase fino al 1995 o 1996, quando decisi di chiamarla al telefono e di andarla a trovare a Roma, e nulla sapevo del film di Verner Schroeter (vedi filmato sotto) di quegli anni.

Nel 1997 (lei allora 66nne), feci del tutto, insieme ad altri, per riportala a Montecosaro, e ci riuscimmo. Per sentirla parlare, raccontare .. per vederla muoversi insieme a vecchi suoi amici e parenti che non la vedevano da almeno una trentina d’anni, per farla conoscere a chi nulla o quasi sapeva o ricordava di lei.

Da allora, i miei contatti con lei, più o meno frequenti, non si sono mai interrotti. Ricordo, in particolare, una lunga telefonata di compianto per la morte di suo marito Edo Ferretti (nel 2001 se ricordo bene). Telefonata e mio ricordo straziante: per salvare Edo, colpito da ictus ed in coma, lei suggerì di mandargli in cuffia la registrazione del suo “Ernani, involami”.

L’ho seguita fino alla sua sepoltura a Fabriano (AN), sono felicissimo che la sua voce, oggi, appassioni mezzo mondo e venga proposta a modello di aspiranti cantanti lirici. Ciao ancora, amatissima Anita!

Alfredo Maulo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: