“Il collasso di Roma Capitale” di Giuseppe Perugini

Da circa otto mesi Roma è fonte battesimale e segno distintivo della crisi italiana. Roma Capitale, per quanto sia eterna, ricorderà a lungo questa nera estate e inizio autunno. Vero e proprio intreccio di fallimenti, disfatte morali, sfrontatezze e danneggiamenti. Purtroppo, queste sono cose che stanno succedendo alla nostra Capitale. Le osservazioni, che qui di seguito andrò a rimarcare, derivano da relazionate conversazioni telefoniche avvenute in questi ultimi giorni sia con i nipoti in Roma sia con affettuosi amici, persone erudite, che stanno facendo visita alla nostra Capitale.


Per meglio capire questi goffi avvenimenti è sufficiente osservare la rappresentazione giornaliera dei passeggeri che sono torturati nei treni, nelle metropolitane e negli autobus di Roma. Vagoni sporchi e infuocati che si arrestano all’improvviso, migliaia di cittadini romani frenati, tutti a piedi e tante, tante ore di lavoro buttate al vento.

Tutti i santi giorni, medesima scena, stesso scandalo e stesso schiaffo alla dignità dei cittadini che pagano tributi elevati per pigliare ogni giorno, in quantità comandata, disagio e vergogna negli spostamenti romani. Chiara bastonata all’immagine della nostra Roma Capitale molto, molto di più del Colosseo, chiuso dissennatamente per una riunione sindacale. La decadenza di Roma è in quelle figurazioni di abituali prevaricazioni, una pagina ignobile per quella che vorrebbe essere una metropoli europea. Al presente, sono queste le prove di documentazione della nostra Capitale.

Domanda: è stato sempre così? No, ora tutto è degenerato nel disprezzo e inutilità di chi governa, martoriata e sporca, senza neanche l’ombra di un sistema di trasporti. Quei cittadini romani buttati sui binari sono il distintivo di una Città sì bellissima ma inferocita nel degrado.

E il Sindaco Ignazio Marino che fatto dà alla luce? Va in America per seguire il Papa, pur non essendo stato chiamato né dal Santo Padre né dalla rappresentanza organizzativa. E le sue odierne dichiarazioni, comparse sui giornaloni moralisti che si sono sveltiti a diffondere, non sono altro che una finzione. Semplicemente, crediamo al Santo Padre.

Giuseppe Perugini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: