“Punto d’Incontro” Rione Marche e i giovani, un futuro insieme

Per prima cosa dico apprezzamento e ammirazione al direttore del blog Montecorriere Giorgio Quattrini per la recente sua diffusione di splendide immagini del nostro Paese. Una documentazione di bellezze e di orgoglio per i compaesani che, per buona sorte, alloggiano, a tutto tondo, un incantevole Borgo Antico. I periodi estivi di questi ultimi anni li ho trascorsi a Montecosaro, Paese natio. Tranquillità e beneficio anche per i miei familiari e per la nonna Licia ultranovantenne, adorabile ed efficiente cuoca. Le sue pastasciutte sono state, e sono, seducenti.

Sono membro del Consiglio Direttivo di “punto d’incontro” Rione Marche che, pur essendo Associazione senza fine di lucro, progetta e realizza a favore della cittadinanza e dei suoi centocinquanta associati una serie di avvenimenti culturali, formativi e di diletto.

Ai meeting orientati dai soci dottori medici, alle recite in dialetto marchigiano e alle rappresentazioni in generale hanno sempre partecipato diverse centinaia di concittadini di prevalenze numeriche seniores. I giovani e le giovani intervenute, manifestanti appetiti di imparare e sapere si contavano, purtroppo, sulle dita di una mano.

E’ stato detto imprudentemente che con la cultura non si mangia. E’ vero, non si mangia oggi. Ma se non investiamo in formazione e cultura, è difficile che i nostri figli e nipoti possano mangiare qualcosa d’altro domani.

L’educazione alla vita si dà con esempi senza gridare, senza sermoni o rimproveri. I giovani imparano dall’imitazione, piuttosto che dall’insieme di regole o dall’insegnamento a parole.

Quando ero giovane, per esempio, riconoscevo il canto degli uccelli e degli altri animali, riconoscevo i nidi. Oggi, questa capacità è cambiata. Allora ascoltavo Giorgio Gaber che cantava “La libertà non è stare sopra un albero”. La libertà è presenza e compartecipazione.

I pontieri, come risaputo, costruiscono i ponti, ma sono i giovani che devono attraversarli. La testa dei nostri giovani si è andata sviluppando secondo una serie di criteri e su concetti legati all’elettronica e al digitale. I pontieri di “punto d’incontro” Rione Marche sono aperti alle novità e poco critici. Per questo motivo invitano i giovani e le giovani del Paese a raggiungere la loro casetta addossata alla Stazione e, volesse il cielo, anche registrarsi.

Al “punto d’incontro” Rione Marche siamo certi che la nuova generazione sia molto preparata, sveglia e culturalmente in gamba, anche se altri dicono che sia rassegnata, pigra e depressa. Non è equo fare di tutta l’erba un fascio. La verità, forse, sta nel mezzo. In ogni caso, noi non abbiamo dubbi: per tanti aspetti i nostri giovani sono migliori di com’eravamo noi o di com’erano i nostri genitori. Le prove che hanno di fronte sono veramente molto ardue. Ogni anno una scoperta di quella tecnologia che tanto li appassiona estingue un mestiere e una categoria di lavoratori del ceto medio. I lavori di cura sono lasciati agli immigrati. E domani, forse, ai robot.

Stanno cambiando le sottolineature, gli stili e il peso che davamo alle varie cose. Ma l’amicizia, per definizione, non può morire perché è fondamentale della socialità umana.

I nostri “pontieri” attendono dunque i giovani non solo per iscriversi, ma anche per confezionare assieme un ambizioso progetto a favore sia della cittadinanza e sia dei soci. Così operando, con il loro sapere, “punto d’incontro” Rione Marche sarà reale “punto di aggregazione”.

Giuseppe Perugini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.