Progetto gratuito “Balliamo insieme con musica, allegria e tradizione”

10866871_991395864222795_1852231604_nL’associazione culturale “Lì Matti de Montecò”, da sempre impegnata nella diffusione, riscoperta e valorizzazione della tradizione musicale e folclorica marchigiana tra le nuove generazioni, vista la partecipazione e l’entusiasmo dimostrato lo scorso anno scolastico dai bambini della scuola dell’infanzia “J.Lussu” e della scuola dell’infanzia “Sacra Famiglia” di Montecosaro, nel progetto portante “Parlami… ti ascolto” (il cui scopo è stato guidare il bambino ad orientarsi nella molteplicità dei linguaggi e degli stimoli nei quali è immerso, aiutandolo ad esprimersi in modo differente e stimolandolo ad organizzare i suoi apprendimenti in maniera creativa ed originale) realizzerà un progetto gratuito per l’anno scolastico 2014/2015 dedicato ai bambini delle classi prime e seconde della scuola primaria di Montecosaro.


Il progetto dal titolo “BALLIAMO INSIEME CON MUSICA , ALLEGRIA E TRADIZIONE” inizierà la prossima settimana ed ha come finalità principale la divulgazione della tradizione contadina. Il progetto si pone l’obiettivo di diffondere, riscoprire e valorizzare la tradizione musicale popolare marchigiana, attraverso l’insegnamento di canti e balli popolari della nostra terra. Il progetto intende creare delle condizioni fertili per la ripresa delle tradizioni e degli usi locali e quindi una riscoperta delle nostre radici e della nostra cultura, riportando in primo piano la nostra storia e le nostre tradizioni che di sovente sono state messe ai margini e dimenticate.

Durante le lezioni vengono spiegati l’origine e le tecniche delle danze tradizionali della nostra zona, degli abiti, degli strumenti musicali utilizzati e delle abitudini passate. Il principale ballo popolare marchigiano insegnato sarà il saltarello. Oltre ad esso, verranno eseguite danze che erano soliti ballare i nostri avi dopo il rientro a casa da una giornata di lavoro: la Raspa, la Castellana, il Pirulì, la Gajinella, la Quadriglia e Tarantelle ecc, di diversa derivazione culturale, ma inerenti alla cultura contadina. Queste venivano eseguite in gruppo nelle aie o nei cortili delle case coloniche all’inizio o alla fine di ogni lavoro importante come la mietitura, la trebbiatura, la raccolta del granturco e la vendemmia. Le attività che verranno svolte dai bambini saranno incentrate sul loro movimento e sulla danza, con momenti di ascolto musicale, canto e racconti storici e balleranno queste danze nella recita finale di fine anno. Le musiche suonate anche dal vivo con organetti e strumenti storici saranno gioiose e ritmate, creando così un clima giocoso fondamentale al buon apprendimento. 

10943388_991395870889461_1048958366_n

10866871_991395864222795_1852231604_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.