Operativa la nuova Rsa “Santa Maria in Chienti”

E’ entrata nella fase operativa, iniziando a offrire ospitalità ed assistenza ad anziani semiautosufficienti e non autosufficienti, la nuovissima Residenza Sanitaria per Anziani “Santa Maria in Chienti”, in contrada Cavallino, a Montecosaro Scalo, gestita dal Santo Stefano Riabilitazione. Nella struttura nei giorni scorsi si è tenuta una celebrazione eucaristica, officiata dal parroco di Montecosaro Scalo don Lauro Marinelli, con la benedizione della cappellina interna, il tabernacolo e la statua della Vergine. “C’è forte bisogno – ha detto don Lauro – di strutture come questa che offrono conforto agli anziani del territorio, consentendo loro di trascorrere bene la propria anzianità, assistiti di tutto punto, con competenza e professionalità”. Alla cerimonia erano presenti gli ospiti della struttura, i loro familiari e il sindaco di Montecosaro Reano Malaisi, oltre ai vertici del Santo Stefano e al personale della nuova struttura, inaugurata ufficialmente lo sorso 20 maggio e diretta dalla dott.ssa Monica Pennesi.

L’Rsa “Santa Maria in Chienti” ha un’ala dedicata alla gestione delle demenze e, in particola modo, dell’Alzheimer. Verranno effettuati anche ricoveri in convenzione. Tra i punti di forza e qualificanti della nuova struttura risalta l’elevato confort dei locali a carattere logistico-alberghiero. “Questa nostra nuova struttura – dice l’amministratore delegato del Gruppo Santo Stefano Enrico Brizioli – offre una proposta assolutamente nuova in termini assistenziali e non ancora presente nel territorio di riferimento. Essa garantisce l’alto livello e la specializzazione dei servizi erogati con particolare attenzione alle problematiche legate all’Alzheimer e alle demenze senili. Intendiamo sempre più creare servizi sul territorio, in stretta collaborazione con la Regione Marche”. “Una proposta assistenziale – continua la direttrice Monica Pennesi – che si rivolge alle famiglie con persone fragili, anziani e disabili, offrendo loro un luogo dove il proprio caro potrà trascorrere il periodo necessario alle cure in un ambiente dove troverà calore umano e clima familiare”.

DSC_0028-Brizioli-Malaisi-Pennesi-Ferraresi-LEGGERA

DSC_0007-platea-frontale-LEGGERA

Ufficio Stampa S. Stefano Riabilitazione
Nico Coppari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.