Social…mente e poi…

Mi hanno chiesto cos’è Social…mente, o meglio chi è Social…mente. Ebbene ecco la risposta. Social…mente è…. un nuovo modo di pensare, di fare, di esserci e non rimanere a guardare restando soltanto delle comparse in questo grande teatro chiamato vita. Social…mente è una rivoluzione: rivoluzionare se stessi e il proprio modo di pensare. E’ un movimento che coinvolge tutti, e tutti devono lasciarsi coinvolgere.  E’ respirare l’aria, l’aria di un nuovo cambiamento. Non voler più stare a guardare la vita che ci attraversa in maniera passiva travolgerci come un treno per arrivare alla fine senza sapere bene dove o perchè.

Social…mente è … dare una mano a chi ha bisogno, creando insieme un senso di comunità, di collaborazione, di nuovi incontri con persone che magari hanno le nostre stesse idee, ma da sole non riescono a metterle in pratica. Crearsi ogni volta nuovi stimoli, nuovi obiettivi e andare avanti insieme, sentendosi parte di un progetto, consapevoli e orgogliosi di aver contribuito a creare qualcosa o aiutare qualcuno, perchè quando hai uno scopo, quando hai un obiettivo, senti una grinta e una forza nuova dentro di te, la voglia di fare, di incontrare, di conoscere. Sono convinta che il mondo si possa cambiare partendo dalle piccole cose ma il cambiamento prima deve nascere dentro di noi.

Social…mente è identificare uno stato, un comportamento, un modo di essere e di sentirsi che consiste nella voglia di dare al prossimo per ricevere un sorriso che illumina il nostro mondo. Social…mente mi ha permesso di incontrare molta gente nuova, di aprirmi a nuove esperienze, a nuovi progetti e collaborazioni, mettermi alla prova e capire quali sono i miei limiti e le mie potenzialità, mi ha arricchito moltissimo e devo dire grazie a tutte le persone che ho incontrato, perchè ognuno di loro mi ha lasciato qualcosa e spero di aver lasciato anche io qualcosa a loro. Ma Social…mente NON DEVE FERMARSI QUI! Deve diventare parte di noi, un nostro modo di pensare, di vivere, di crederci. Si, credere che insieme si può migliorare.

Social…mente non è un evento unico che si crea e si ripete una volta ogni tanto, ma ogni giorno si può scegliere di essere Social. Non ho scelto di creare un’associazione con questo nome perchè sarebbe stato come dare dei limiti, catalogare, occuparsi di qualcosa. Invece, come ripeto, Social…mente deve essere un modo di pensare , che ti viene poi alla fine naturale essere e sentirti Social. Stare dove c’è bisogno o voglia di stare perchè fa piacere, perchè fa stare bene. Qualcuno mi ha definito una sognatrice, un’utopista, ma io credo che ognuno di noi dentro di sé abbia la voglia di fare, senta la necessità di un cambiamento in un mondo che, passato attraverso troppo benessere oggi ci lascia l’amaro in bocca. Perchè mancano i valori, mancano i legami, il rispetto, le regole, il tempo… ma soprattutto manca la voglia di ascoltarsi e di ascoltare.

Una volta c’erano le grandi comunità e non ci si sentiva soli. Oggi, a volte siamo in mezzo a molta gente eppure ci sentiamo terribilmente soli. Vi è mai capitato di avere un problema, una giornata no, o anche una gioia da voler condividere e non sapere alla fine con chi? Perchè non sai se chi ti ascolta ti darà i consigli giusti, sorriderà o piangerà con te davvero o starà solo fingendo o semplicemente è con la testa da un’altra parte. Non c’è più la voglia di ascoltare, di capire, di aiutare. Ci siamo fatti “comprare” dal Dio benessere, e ci siamo dimenticati di vivere. E quando qualcuno sta male, tutti lì a giudicare, a puntare il dito, a calpestare!

Che mondo ci hanno lasciato? E che mondo stiamo lasciando? Abbiamo mai provato a tendere la mano ai nostri ragazzi, ad aiutarli davvero senza star lì ad aspettare che cadano solo per dirgli te l’avevo detto? Ogni loro sconfitta è anche un po’ la nostra , mentre ogni passo fatto insieme è una piccola vittoria per tutti. Bisogna tornare ad essere un po’ bambini, ad avere il cuore puro dei bambini.

Social…Mente è …tornare a fare, donare, stare insieme ridare valore alle piccole cose che ci stanno intorno, perchè non servono le grandi imprese di cui tutti poi parleranno e che rimarranno “nella storia”, ma servono fatti concreti che ci aiutano a vivere in maniera semplice e felice la vita di tutti i giorni. Perchè ogni persona, ogni vita , con la sua storia è importante e preziosa e a volte basta un piccolo, piccolissimo gesto per aiutare qualcuno a “sentirsi a casa”. Allora lancio un appello e una provocazione: TU QUANTO TI SENTI SOCIAL?

Meri Desideri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: